L’@lgoritmo e il credito

Il Presidente della Consob Paolo Savona interviene sulla vicenda della Banca Popolare di Bari e fa una proposta: una contabilità delle banche criptata e decentrata (Dlt), ricorrendo ad algoritmi basati sui metodi di intelligenza artificiale per valutare il merito di credito. Questi due metodi – ha spiegato Savona – consentiranno una più dinamica e precisa attività di vigilanza per la Banca d’Italia e la Consob e una valutazione oggettiva della valutazione del credito, evitando il ripetersi delle procedure anomale della concessione del credito che sono quelle che hanno creato gran parte dei problemi e delle crisi bancarie recenti o anche degli atti illegali in materia.
Una scelta di questo tipo, che comunque ricalca decisioni che nei prossimi mesi saranno assunte in tal senso dall’Unione Europea, pone una questione fondamentale: una simile metodologia accentrata e svincolata dal rischio bancario, che pure dovrebbe essere la specializzazione di una qualunque banca, che conseguenze avrebbe sul tessuto economico e sociale delle regioni meridionali, colpite in modo più severo dalla crisi economica?
Ci auguriamo un dibattito sull’argomento.

La Redazione

Il Sole 24 Ore

This entry was posted in Analisi, Banca Popolare di Bari, Blog, CCNL, CGIL, Crisi, Fisac/CGIL Brindisi, Fisac/CGIL Nazionale, Notizie Stampa, Uncategorized. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *