Soulmates

Questa settimana la nostra recensione tratta di una serie TV: Soulmates. Questa serie è disponibile sulla piattaforma di Amazon Prime Video. E’ composta da sei episodi della durata di circa una quarantina di minuti l’uno.

Il test dell’anima gemella ha impatto sulle vite di sei personaggi. In un futuro non lontano è stata diffusa un app in cui si propongono abbinamenti per trovare l’anima gemella attraverso la comparazione di vari dati. La app è molto pubblicizzata in tutto il pianeta. Chi inserisce i propri dati nel database della app, dopo un’attesa che può durare minuti come anni, riceverà l’avviso di un match, un abbinamento con un’altra persona considerata il/la partner ideale per un amore duraturo e felice. I risultati della app non sono mai messi in discussione e la società li accetta senza obiezioni. Dopo l’esito del match matrimoni e coppie consolidate si frantumano e si compongono nuove coppie. Le identità sessuali vengono messe in dubbio e rivoluzionate. Tendenze nascoste sono portate alla luce travolgendo la vita di molte persone. Alcuni accetteranno con fatica queste novità, altri invece prenderanno con entusiasmo la nuova strada sentimentale.

Sono sei episodi molti coinvolgenti, qualche volta un po’ disturbanti, e le storie raccontate non fanno sconti per la loro crudezza e nel mettere in evidenza i sommovimenti interiori dei protagonisti. Quello che emerge con chiarezza è che non può essere una app, o l’intelligenza artificiale o la comparazione del DNA, a determinare le storie affettive e sessuali delle persone. I rapporti sentimentali sono un equilibrio troppo complicato e delicato, fondato su sensibilità, attitudini, tendenze, legami, passioni che non possono essere banalizzati o semplificati. La app può aiutare a cercare l’anima gemella, ma la felice conclusione di una attrazione sentimentale passa attraverso alchimie complesse e dalla composizione sconosciuta e probabilmente introvabile. Esattamente come non si conosce la composizione della pozione magica in cui è caduto da bambino Obelix nelle storie indimenticabili di Asterix e Obelix di Goscinny e Uderzo. Buona visione.

Galileo Casone

Dipartimento Comunicazione Fisac/CGIL Brindisi

This entry was posted in Recensioni. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *