La Repubblica delle scelte

Il 2 giugno del 1946, gli Italiani furono chiamati a scegliere tra monarchia e repubblica. 

Oggi festeggiamo la nostra Repubblica ma soprattutto il fatto di aver potuto scegliere, opportunità ottenuta grazie al sacrificio di tanti connazionali. 

Nella gestione degli interessi pubblici non si può essere sicuri che si stia per compiere una scelta giusta o sbagliata, giudizio che può essere emesso soltanto valutandone gli effetti.

È pur vero che si può e si deve scegliere con onestà, trasparenza, senza secondi fini ed evitare di reiterare gli errori del passato. 

Scegliamo di accogliere gli immigrati e non di respingerli. Sono donne e uomini, sono lavoratrici e lavoratori.

Convogliamo i nostri sforzi nella tutela dell’ambiente e nella conversione ecologica delle attività produttive mentre invece si trivella ovunque in cerca di gas naturale e petrolio o per la realizzazione della cosiddetta Alta Velocità.

Scegliamo di migliorare la Sanità ed i Trasporti e favorire l’innovazione tecnologica. 

Combattiamo gli sprechi, riformiamo il fisco e lottiamo seriamente contro l’evasione fiscale.

Incentiviamo l’istruzione.

Reagiamo alle crisi con le assunzioni e non con i licenziamenti. Scegliamo il Lavoro, sempre!

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *